Si è tenuta ieri sera, nella sala adunanze del Comune di Sanza, la seduta di Consiglio comunale che ha visto, all’ordine del giorno, l’approvazione del Rendiconto di Gestione Finanziario 2016.

Un rendiconto approvato all’unanimità di maggioranza ed opposizione ma che non ha mancato di registrare qualche battuta tra le due fazioni.

“Nonostante i tagli – le parole della consigliera d’opposizione D’Onofrioabbiamo lasciato un avanzo di circa 200mila euro. Questo dimostra che abbiamo lavorato in modo costruttivo”.

“La gara non è a chi ha fatto più o meno – la replica del sindaco Espositovogliamo andare avanti, ognuno ha fatto il suo”.

Il vicesindaco Antonio Lettieri ha poi comunicato le deleghe ai consiglieri, sottolineando lo spirito di squadra: a Marianna Citera delega alle Politiche Sociali, Scuola e Consulta Donne, ad Annamaria Murlo, Pro–Loco, Forum Giovani e Bilancio mentre ad Antonella Confuorto, Commercio, Cultura e Artigianato. Il sindaco tratterrà la delega su Lavori Pubblici, Personale e Comunità Montana, il vicesindaco, invece, Turismo, Gemellaggio, Foresta, Agricoltura e PSR. A Francesco Cozzi affidata Viabilità, Territorio, Acqua, Strutture Sportive, a Giovanni De Stefano, Viabilità e Illuminazione Rurale, ad Angelo Marotta va il CEA, Montagna e Turismo, ad Antonio Citera, Sanità e Protezione Civile, a Demetrio Prota, Fida Pascolo e Allevamento, a Laveglia, Agricoltura.

“Abbiamo trovato un paese spento – ha dichiarato Esposito – ora c’è l’entusiamo giusto per ripartire. I presupposti ci sono tutti per partire dal Turismo e rilanciare il Cervati. Una prova è la visita nei giorni scorsi del Presidente del Parco Tommaso Pellegrino che ha sottolineato l’urgenza di migliorare la strada per salire alla vetta del Cervati, stupenda attrattiva naturalistica”.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano