Il problema del randagismo si può risolvere mettendo in piedi una collaborazione tra enti e associazioni, sensibilizzando i cittadini, senza muovere attacchi spesso gratuiti e strumentali nei confronti delle amministrazioni e degli enti comprensoriali. E’ questo in sintesi quanto emerso sabato pomeriggio, a Sant’Arsenio, nel corso del convegno sul randagismo organizzato dal Club Rotaract Vallo di Diano in collaborazione con la Banca Monte Pruno.

Ai lavori, che si sono svolti presso l’aula conferenze dell’Istituto di credito hanno preso parte Igino Cappelli, presidente del Rotaract, Angiola Petrone, delagata Rotary per il Rotaract, il presidente della Comunità Montana Vallo di Diano Raffaele Accetta, il sindaco di Sala Consilina Gaetano Ferrari, la veterinaria Elisa Utizi ed il presidente del Rotary Giuseppe D’Aniello. Nel corso del convegno è stata presentata anche una interessante iniziativa finalizzata a far incontrare chi vuole adottare un cane e chi vuole invece regalare un cane. Ciò attraverso la creazione della pagina facebook “Vita da cane” dove chiunque potrà pubblicare la sua richiesta di adozione o contattare invece chi sulla stessa pagina ha pubblicato la sua offerta corredata anche dalle foto del cane o dei cani da dare in adozione.

– Erminio Cioffi –

  • Guarda il servizio


 

Commenti chiusi