E’ stato presentato, sabato pomeriggio, presso l’aula consiliare del Comune di Sant’Arsenio, nella sua fase di progettazione, “La crociata dei buffoni – The Last Summer”, lungometraggio indipendente ancora in stato di lavorazione del regista 23enne Brando Improta.

Hanno preso parte all’incontro il Sindaco di Sant’Arsenio Nicola Pica, il Delegato alle Politiche Giovanili e Presidente del Consiglio Comunale Francesco Spinillo, gli attori del film Omar Cotugno (nel ruolo di Matteo), Roberto Ormanni (nel ruolo di Diego), Andrea Manzillo (nel ruolo di Mauro) ed il regista Brando Improta (nel ruolo di Samuele), che, a distanza di quasi tre anni torna nella cittadina valdianese.  Nel 2011, infatti,  il cineasta emergente  è stato autore del docu-film “Liscenute”, prodotto all’interno del progetto “ArtistHouse” organizzato dal Comune santarsenese.

Amicizia e sani valori: sono queste le parole–chiave che caratterizzeranno l’opera cinematografica. La storia prende il via da un gruppo di amici che vive su di un’isola perché delusi da un’Italia sempre più depauperata. Uno di loro, in seguito ad un trauma, scappa senza lasciare ai compagni un recapito o un indirizzo. Un anno dopo, in occasione del matrimonio di un componente del gruppo, gli amici decidono di cercarlo e, dopo varie tappe, il loro viaggio li porterà dalla Spagna fino a Sant’Arsenio.
Ed è proprio nel piccolo centro del Vallo di Diano che diventeranno amici di alcuni abitanti del posto e riscopriranno il piacere di essere italiani e le tradizioni delle loro terre.

Il lungometraggio (che avrà una durata minima di circa un’ora e mezza) avrà una struttura mobile e vedrà la prima parte ambientata in Spagna, la seconda a Napoli e tutta la parte finale a Sant’Arsenio dove le riprese si effettueranno nel mese di luglio. Il film, completamente prodotto da Brando Improta, sarà presentato  tra l’autunno 2014 e l’inizio del 2015 nell’ambito di diversi festival nazionali tra cui quello del “Cinema Invisibile” di Lecce e il Videofestival di Imperia.

– Giovanna Quagliano – 


 

  • Guarda le interviste

 


Commenti chiusi

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano