Il sindaco di Sant’Arsenio Antonio Coiro, tramite un comunicato stampa, avvisa la cittadinanza sulla possibilità che si presentino alla porta uomini o donne che si spacciano per dipendenti del Comune, della Provincia o di altri enti pubblici o per tecnici di gestori telefonici o dell’Enel al fine di raggirare o truffare chi, ingenuamente, potrebbe fidarsi.

Cosa non impossibile dato che spesso questi soggetti sono forniti di tesserino di riconoscimento e hanno indosso una divisa specifica, che tende quindi a far cadere più facilmente nel tranello chi apre le porte di casa. La caratteristica del raggiro è che gli impostori si presentano come incaricati del controllo della regolarità di documenti, del pagamento di fatture o di verificare che gli impianti siano funzionanti e a norma.

Il sindaco Coiro consiglia quindi di non far entrare nessuno se non dopo aver contattato il Comune, la società o l’ente da cui dicono di essere mandati e di non consegnare denaro per nessun motivo. Tutto questo però perchè le visite dei veri tecnici sono sempre precedute da un avviso, spesso mediante l’affissione di apposite comunicazioni all’ingresso dell’edificio, e inoltre enti pubblici e aziende non riscuotono mai denaro porta a porta.

– redazione –


 

 

Un commento

  1. Mirra MArco says:

    questo tipo di annuncio andrebbe fatto all’intera comunità anche per il sempre più diffuso fenomeno del borseggio che avvine ad opera quasi sempre di una coppia di doone all’interno di supermercati e centi commerciali.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*