Attraverso una delibera di Giunta, l’Amministrazione comunale di Sant’Arsenio richiede l’istituzione di una Stazione dei Carabinieri con sede in paese e con competenza sui Comuni limitrofi di San Pietro al Tanagro e San Rufo. E’ quanto stabilito dagli amministratori guidati dal sindaco Donato Pica prima di inoltrare la relativa istanza al Comando Provinciale di Salerno ed alla Legione Carabinieri della Campania, dopo aver acquisito il parere degli altri Comuni interessati.

La Stazione dei Carabinieri con sede a Polla ha competenza e giurisdizione anche su Sant’Arsenio, San Pietro al Tanagro e San Rufo, ma per la vastità del territorio servito e per le molteplicità delle problematiche da affrontare quotidianamente in materia penale e di sicurezza nonché di ordine pubblico e di viabilità, “appare del tutto insufficiente un unico presidio di forze dell’ordine a supporto di una popolazione di oltre 10.000 abitanti con alcune aree di intensa urbanizzazione e altre zone decentrate e distanti tra di loro“.

I carichi di lavoro ordinari, già di per sé gravi, risultano ancor più appesantiti dall’emergenza Covid – spiegano gli amministratori – e da un incremento delle chiamate a causa degli assembramenti e del verificarsi di episodi di microcriminalità purtroppo presenti in loco. Il solo Comune di Polla, sede di svariati Uffici Pubblici e di molte attività di carattere commerciale ed imprenditoriale (Scuole, Giudice di Pace, Ospedale, Zona Industriale, ufficio postale aperto di pomeriggio, punto di fermata di tutte le autolinee, uscita autostradale), con una popolazione di circa 5223 abitanti, presenta caratteristiche tali da far ritenere adeguata una Stazione dei Carabinieri avente competenza esclusiva su quel territorio. Invece, per il resto del comprensorio interessato, si potrebbe provvedere con l’istituzione di una seconda Stazione dei Carabinieri con sede a Sant’Arsenio e con giurisdizione su San Pietro al Tanagro e San Rufo realizzando in tal modo due poli omogenei e razionalmente distribuiti sulle zone di riferimento“.

La soluzione ipotizzata dall’Amministrazione Pica determinerebbe “una migliore sinergia ed un positivo coordinamento con le altre Istituzioni locali ed in particolare con le Polizie Municipali, spesso carenti di personale e di mezzi” e il Comune di Sant’Arsenio, in posizione baricentrica e facilmente raggiungibile da ogni punto del circondario, si impegna a mettere a disposizione locali idonei e funzionali allo scopo.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*