https://farm6.staticflickr.com/5231/14175190187_10e7e0c426_z.jpgMinoranza assente ieri al consiglio comunale di Sant’Arsenio. All’ordine del giorno l’esame e l’approvazione del rendiconto di gestione finananziara dell’esercizio 2013 . Un’assenza tutt’altro che causale, come  spiega il capo della minoranza Maria Consiglia Viglione, attraverso una nota stampa. “L’attuale maggioranza – riferisce Maria Consiglia Viglione – ha fortemente criticato ed attaccato la precedente amministrazione durante la campagna elettorale soprattutto in relazione alla gestione finanziaria tanto che nel programma giunsero a scrivere che vi era un dissesto finanziario. Questo consiglio e questa maggioranza hanno proceduto alla muta approvazione del rendiconto. La partecipazione a tale consiglio, espressione di numeri bulgari, era inutile per il ruolo da noi ricoperto.

In merito si è pronunciato il primo cittadino, Antonio Coiro, definendo l’approvazione del rendiconto “un atto dovuto per evitare lo scioglimento del consiglio, tuttavia è stato fatto con delle riserve poiché mancano atti non pervenuti tempestivamente”.

Il Consiglio Comunale è andato avanti convalidando la scelta del Prefetto nella nomina del revisore dei conti, individuando in Marcello Armando la persona adatta a ricoprire tale incarico. La maggioranza ha inoltre proceduto a votare sul recesso della Fondazione Porta D’Oriente e sulla gestione della segreteria in forma associata

– Tania Tamburro –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*