A Sant’Arsenio il gruppo consiliare di minoranza “Sì Cambia” insorge contro la decisione del Sindaco, Donato Pica, di convocare il prossimo Consiglio comunale in modalità mista ovvero con la possibilità dei consiglieri di partecipare nella forma tradizionale, presenziando fisicamente, o in alternativa in modalità virtuale.

Il Consiglio prevede la discussione del Bilancio di Previsione.

“Da questo momento tutto è lecito a Sant’Arsenio – dichiara il consigliere Nicola Costa l’Amministrazione Pica ha creato un clamoroso precedente convocando la prossima seduta di Consiglio comunale in modalità mista con i consiglieri che possono essere presenti sia in aula ma all’occorrenza anche online. Una modalità che è consentita dalla legge ma per agevolare i grandi Comuni dove l’assise consiliare ha grandi  numeri e spazi ridotti per assicurare il distanziamento, non certo per piccole realtà come la nostra dove ci sono tutte le condizioni per rispettare la normativa anti Covid”.

“E’ assurdo se si pensa che le Commissioni Consiliari sono convocate in presenza – continua – e sono anche molto affollate: oltre ai tre consiglieri previsti dallo Statuto vengono invitati gli ex assessori, funzionari comunali e tecnici”.

“Da questo momento per essere consigliere nel nostro Comune non occorrerà essere presente sul territorio e confrontarsi – aggiunge – in questo modo viene così meno anche l’obbligo di essere presenti nelle riunioni consiliari. E’ palese che ci sono delle difficoltà nella maggioranza“.

“Siamo in Zona Gialla, la situazione è migliorata conclude – questi trucchetti fatti appositamente per sopperire alle difficoltà di questa maggioranza non sono tollerati”.

 

2 Commenti

  1. Giuseppe Biscotti says:

    Tanto fumo per niente…..

  2. Giuseppe Biscotti says:

    Tanto fumo per niente….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*