bracconiereUn bracconiere è stato denunciato questa mattina in un’operazione congiunta portata a termine dalle guardie ambientali del WWF e dai Carabinieri della Stazione di Polla.

Qualcuno ha segnalato la presenza nell’area del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, nella zona del monte Carmelo, di una squadra di bracconieri impegnati una battuta di caccia al cinghiale. Dopo pochi minuti, sul posto sono intervenute le guardie ambientali ed i militari dell’Arma che sono riusciti a bloccare uno dei componenti della squadra, mentre gli altri sono riusciti a darsi alla fuga.

L’uomo, un 60enne di Sant’Arsenio, è stato sorpreso mentre era appostato con il fucile in attesa del passaggio di un cinghiale. In seguito ai controlli, il bracconiere è risultato essere in possesso del porto d’armi ma nonostante ciò è stato denunciato a piede libero per l’esercizio della caccia in un’area protetta. Sono stati in inoltre sequestrati un fucile calibro 12, diverse munizioni, un machete ed una radio portatile

. Sono in corso le indagini per cercare di individuare anche gli altri componenti della squadra che si sono dati alla fuga.

– Erminio Cioffi –


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*