conferenza stampa salerno uilL’Unione Italiana Lavoratori Federazione Poteri Locali ha inviato una lettera al Governatore del Regione Campania Vincenzo De Luca per avere chiarimenti sulle  criticità sanitarie che attanagliano la provincia di Salerno.

“ Nel complesso quadro di urgenze territoriali da affrontare con il Governatore De Luca, rientra il problema della sanità pubblica che investe un territorio vasto come quello della provincia di Salerno” – afferma il Segretario Regionale Donato Salvato ma non bisogna dimenticare le problematiche del persone dell’Ente Provincia e delle Comunità Montane e, inoltre, intervenire prontamente sui piano di zona.”

“La richiesta che noi avanziamo al Presidente De Luca è quella di attuare una rapida inversione della linea gestionale dell’Asl di Salerno, altrimenti si corre il rischio che altre strutture pubbliche della provincia possano chiudere”.  A riferirlo è il segretario provinciale Lello Albano.  “Noi proponiamo – continua Albano – di attuare un processo di rimodulazione della sanità provinciale a partire dal reclutamento del personale, affiancato da un nuovo modo di gestire le urgenze e i reparti in modo da creare poli specializzati negli ospedali esistenti per garantire una corretta assistenza sanitaria pubblica ai cittadini.”

Il segretario provinciale della sigla sindacale fa un passaggio anche sulla migrazione sanitaria che interessa il Vallo di Diano dove spesso le persone sono costrette ad andare in Basilicata per curarsi. “Negli ultimi anni abbiamo assistito a una migrazione sanitaria nella Regione Basilicata soprattutto da parte dei cittadini del Vallo di Diano, esasperati dalle condizioni critiche dei reparti dell’ospedale di Polla. Ciò incide economicamente sul singolo cittadino ma può condurre, nel tempo, alla chiusura di questi presidi ospedalieri, fondamentali per le zone di provincia. Bisogna intervenire il prima possibile per risanare una struttura importante come l’ospedale di Polla“. 

“ La grave situazione che si è creata nella nostra provincia richiede alla politica regionale – ha concluso il sindacalista Biagio Tomasco – di mettere in campo azioni decise e propositive in modo da risanare le politiche sanitarie portate avanti dall’amministrazione Caldoro, Squillante, Viggiani per garantire assistenza pubblica in tutte i comuni della vasta provincia salernitana”. 

– Rosanna Raimondo –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*