In merito al decreto del Commissario alla Sanità Joseph Polimeni che definisce i tetti di spesa e ai contratti per la sanità convenzionata per il 2017/2018 non ancora firmati, negli ultimi giorni si sono registrate prese di posizione delle associazioni della sanità convenzionata con minacce di interruzione dei servizi e di ricorso alla cassa integrazione.

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca fa dunque appello al senso di responsabilità e invita a non interrompere alcun servizio e ad evitare drammatizzazioni.

Le risorse risultano insufficienti – ha dichiarato De Luca – e non si parte dalla reale analisi del fabbisogno. Incontrerò tutti e lavorerò nei prossimi giorni per trovare le risorse necessarie, per valorizzare le tante eccellenze che esistono nel settore e per bonificare il settore da parassitismi e inefficienze.

Impegnerò i direttori generali delle Asl – conclude il governatore della Campania – a presentare al Commissario un quadro aggiornato di esigenze economiche aggiuntive per risolvere, sulla base di una valutazione dei fabbisogni, i rapporti con il privato accreditato”.

– Chiara Di Miele – 


Un commento

  1. E’ proprio quello che ci vuole, ma tra il dire e il fare ……… e molti malati veramente bisognosi sono malcurati se non proprio abbandonati a l loro destino, diciamo la verità, diciamo che siamo tornati indietro di decenni in questo settore.

Rispondi a Tonino B. Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano