Le attività di accertamento sanitario in materia di invalidità civile, cecità, sordomutismo, disabilità e handicap, secondo quanto stabilito nel protocollo d’intesa siglato tra Regione ed Inps, si svolgeranno nei locali della sede provinciale dell’Inps e in quelli dell’Agenzia complessa di Nocera Inferiore.

La decisone ha scaturito la dura protesta del consigliere provinciale e sindaco di Polla Rocco Giulano. “Ritengo che tale scelta sia ingiusta nei confronti di un territorio che continua a ricevere aggressioni da provvedimenti che vanno ad impoverirlo ed a danneggiare i suoi abitanti- ha riferito Giuliano – Chiederò al governatore della Campania onorevole Stefano Caldoro di promuovere ogni iniziativa utile ed urgente affinchè venga chiesto alla Direzione Generale dell’Inps l’attivazione di una sede operativa di commissione medico-sanitaria anche nel Vallo di Diano al fine di evitare isolamento e disagi ai cittadini residenti a sud della provincia di Salerno.”

– redazione –


  •  Articolo correlato

31/05/2014 – INPS Sala Consilina: Mario Angelo Rinaldi:”Bisogna scongiurare l’indebolimento della sede”


 

Commenti chiusi