Lunedì 20 Gennaio, a Sant’Arsenio, si svolgerà la “Giornata di mobilitazione generale” indetta dal Sindaco Nicola Pica a difesa della sanità locale.

Con un’accorata lettera rivolta alla cittadinanza, il primo cittadino di Sant’Arsenio ha sollevato l’attenzione delle autorità e delle comunità locali su questa importante problematica sociale che interessa l’intero territorio del Vallo di Diano. La significativa manifestazione, a cui aderirà anche la Banca Monte Pruno, è stata promossa per denunciare lo stato di abbandono in cui versa la struttura ospedaliera di Sant’Arsenio e le ben note carenze organizzative e funzionali del presidio di Polla che impongono interventi urgenti da parte dell’ASL di Salerno e della Regione Campania.

L’invito è rivolto agli amministratori locali, alle autorità civili, religiose e militari, alle Aziende, ditte ed imprese operanti sul territorio, agli studenti, ai professionisti, alle organizzazioni sindacali, alle rappresentanze di categoria, alle associazioni ai gruppi di volontariato, ai singoli cittadini ed a quanti vorranno condividere questo momento di protesta.

Il corteo partirà alle 9.30 dalla Sede Municipale, per proseguire lungo la ex SS n. 426 fino all’ospedale di Sant’Arsenio dove si avranno gli interventi dei rappresentanti istituzionali, sindacali e delle varie organizzazioni presenti.

In segno di adesione all’iniziativa, gli sportelli della Filiale di Sant’Arsenio resteranno chiusi per tutta la durata della manifestazione.

Con la partecipazione alla giornata di mobilitazione, la Banca Monte Pruno, sempre vicina alla comunità locale, conferma la propria sensibilità ed attenzione nei confronti delle più rilevanti problematiche sociali che interessano il proprio territorio.

– ondanews –

– Articolo correlato –

14/01/2014 – Sanità nel Vallo di Diano. Il 20 Gennaio, a Sant’Arsenio, giornata di mobilitazione generale

 

Commenti chiusi