Blitz dei Carabinieri presso cinque Unità Operative dell’ospedale di Lauria e del distretto sanitario, alla ricerca dei “furbetti del cartellino”.

L’indagine, che ha coinvolto 127 dipendenti, disposta dal Procuratore della Repubblica di Lagonegro Vittorio Russo, è stata eseguita dai Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza e la posizione di alcuni dipendenti, che la momento del blitz non si trovavano al loro posto di lavoro, è all’esame dell’Autorità Giudiziaria.

Il blitz è scattato in seguito ad alcune segnalazioni effettuate da alcuni cittadini del posto che hanno segnalato alle Forze dell’Ordine i comportamenti “strani” di alcuni dipendenti i quali, dopo aver timbrato il cartellino, si erano allontanati dal posto di lavoro per sbrigare faccende personali in paese o, addirittura, per andare a fare la spesa.

Saranno, ora, le indagini disposte dalla Procura della Repubblica di Lagonegro ad accertare eventuali violazioni di legge.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.