Gli ingenti aumenti del costo dell’energia hanno colpito il Paese a 360 gradi. A farne le spese i privati cittadini, le aziende e anche gli Enti pubblici.

Tra questi, purtroppo, anche il Centro Sportivo Meridionale di San Rufo, che in una nota del mese di febbraio avvertiva che, qualora non risultasse assicurata la copertura del fabbisogno energetico, la piscina consortile avrebbe chiuso entro il 31 marzo.

Purtroppo questo clima di incertezza sulla chiusura o meno del Centro Sportivo è dovuto alla crisi energetica – spiega a Ondanews il Direttore Generale del Consorzio Bacino SA/3, Enrico Zambrotti. A tal proposito abbiamo chiesto ai Comuni consorziati di valutare la contribuzione, in rapporto agli utenti iscritti, ai costi che il Consorzio sostiene per il mantenimento degli impianti sportivi“.

Supporto che, attualmente, non è stato unanime da parte dei Comuni facenti parte del Consorzio.

Alcuni Comuni hanno subito aderito all’appello, altri devono ancora pronunciarsi – continua Zambrotti –. Al momento la chiusura è scongiurata fino al termine del mese di aprile, ma non è certo che gli impianti del Centro Sportivo resteranno aperti fino a luglio che rappresenta la conclusione dell’anno sportivo“.

Ancora nulla di definitivo, dunque, per quanto riguarda le sorti della piscina consortile di San Rufo.

Nel frattempo, proprio a causa del caro energia, lo scorso febbraio l’Assemblea del Centro Sportivo Meridionale Bacino SA3 di San Rufo ha deliberato, con decorrenza a partire dal 1° marzo, l’aumento del 127% delle tariffe legate alle attività sportive.

Questo aumento significativo non è stato applicato agli utenti residenti nei Comuni che hanno assunto l’impegno di erogare un contributo di solidarietà per consentire ai propri cittadini di continuare a praticare sport alle stesse tariffe del 2021.


  • Articoli correlati:

01/03/2022 – Caro bollette. Niente aumenti per gli utenti della Metasport che appartengono ai Comuni consorziati

25/02/2022 – Caro bollette. Il Centro Sportivo Meridionale di San Rufo annuncia aumento del 127% delle tariffe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.