La Giunta Regionale della Campania e, nello specifico, la Direzione Generale per le risorse strumentali – Demanio regionale hanno deliberato di trasferire nella proprietà del Consorzio Centro Sportivo Meridionale – Bacino SA3, il bene appartenente alla ex Cassa del Mezzogiorno e denominato “complesso sportivo” ubicato nel territorio comunale di San Rufo. Di conseguenza il Consorzio assume la gestione e la manutenzione dei beni che gli vengono trasferiti e subentra nella titolarità di tutte le situazioni attive e passive inerenti alla gestione e alla conservazione dell’immobile.

La Regione Campania obbliga il Consorzio Centro Sportivo Meridionale – Bacino SA3 a conservare la destinazione d’uso del bene immobile su cui l’Ente di Palazzo Santa Lucia effettuerà un’adeguata attività di vigilanza, intervenendo in caso di cambio di destinazione d’uso o trasformazione patrimoniale.

La Legge regionale n. 16/1988 detta le norme per il trasferimento dei beni immobili assegnati alla Regione Campania e all’articolo 2 individua gli enti destinatari ai quali trasferire le strutture realizzate dalla ex Cassa del Mezzogiorno contenute in un elenco di opere e strutture sportive insieme alle modalità di trasferimento in proprietà delle stesse. Con una nota del 2005 il Settore Demanio e Patrimonio ha chiesto al Consorzio Centro Sportivo Meridionale – Bacino SA3 tutta la documentazione utile ai fini dell’istruttoria per il trasferimento della struttura sportiva e di integrare la documentazione presentata con gli atti di proprietà del suolo e l’accatastamento della struttura.




Dopo ben 12 anni la Regione ha decretato il trasferimento del complesso sportivo di San Rufo che, dunque, d’ora in avanti rientrerà nella proprietà del Consorzio Centro Sportivo Meridionale.

– Chiara Di Miele –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*