Una bellissima serata all’insegna della cultura si è tenuta nella serata di ieri a San Pietro al Tanagro.

La Rotonda di Piazza Enrico Quaranta, palcoscenico naturale a forma di anfiteatro che ben si presta ad ospitare eventi teatrali, si è trasformata nei cerchi dell’Inferno dantesco per la rappresentazione di alcuni canti della “Divina Commedia“.

Spettacolare se non unica la performance voluta e diretta da Pietro Di Benedetto che si è cimentato magnificamente in un ruolo difficile ma che ha condotto da vero professionista. Sua anche la voce narrante che ha condotto il pubblico all’interno dei gironi ben rappresentati dal cast: Dante (Angelo Di Benedetto), Virgilio (Giuseppe Procaccio), Caronte (Roberto Costa), Paolo e Francesca (Giovanni Pagliarulo ed Angela Pellegrino).

Esaltante anche la regia tecnica affidata ai giovanissimi Manuel Paternoster, Michael Carbone e Daniele Margiotta che attraverso i loro effetti speciali hanno reso ancora più spettacolare la bellissima rappresentazione.

Graditissima l’iniziativa da parte del pubblico che ha onorato con forti applausi l’intero casting e soprattutto omaggiato l’ideatore e regista Di Benedetto per aver aperto e chiuso, in una bellissima serata settembrina, un evento che ha voluto rappresentare, così come già detto da Papa Francesco: “Una disperata voglia di rivincita in tempo di Covid“.

Durante lo spettacolo il 13enne Pietro Viscardi ha disegnato i personaggi più importanti dei primi 5 canti della Divina Commedia.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*