Polpette di carne riempite con veleno per topi e lasciate nelle aiuole lungo le strade del paese. Accade nel comune di San Gregorio Magno dove ieri sera, si è verificato l’ultimo episodio di avvelenamento di animali, dal triste epilogo.

A farne le spese, un cane di proprietà di un ragazzo disabile, che ha ingerito delle polpette di carne tritata, riempite di grasso e di veleno, ed è morto qualche ora dopo.

Ad accorgersi di quanto accaduto, il proprietario dell’animale che, vedendolo rientrare a casa, agonizzante, ha chiamato il veterinario. A nulla sono servite le cure, l’animale è morto soffocato dal veleno, dopo due ore di agonia.

Sul posto sono giunti anche gli uomini della polizia municipale che hanno provveduto allo smaltimento della carcassa dell’animale, mentre gli altri bocconi velenosi rinvenuti in paese, sono stati inviati all’Asl per le analisi del caso.

Non è la prima volta che accadono episodi simili nella Valle del Sele e Tanagro, sono molti infatti, gli animali randagi e domestici, morti a causa dell’avvelenamento selvaggio causato dall’ingestione di bocconi avvelenati.

Una brutta storia quella accaduta nel comune gregoriano e che ha messo sul piede di guerra anche le associazioni di animalisti, disposte ad assistere gratuitamente gli animali, in locali idonei.

– Mariateresa Conte 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*