A Salerno un appuntato dei Carabinieri in servizio presso l’Aliquota di Pronto Intervento, mentre si trovava libero dal servizio in sella al suo scooter è stato protagonista di un’azione di particolare prontezza ma soprattutto di fondamentale importanza per la vita di un giovane che è stato colto da un malore mentre viaggiava su un monopattino elettrico.

Quest’ultimo, sentendosi male, è caduto sul militare che ha immediatamente abbandonato il motociclo per soccorrerlo, dato che era in preda ad una violenta crisi, presumibilmente epilettica.

Particolarmente addestrato nel primo soccorso, il carabiniere si è subito reso conto della gravità della situazione, vedendo fra l’altro che il giovane sventurato non riusciva a respirare. Ha quindi praticato alcune manovre per la liberazione delle vie aeree, consentendogli di riprendere a respirare, e nel frattempo ha allertato i servizi di soccorso ed emergenza.

Il medico del 118 intervenuto ha riferito che in assenza del pronto intervento del militare il ragazzo avrebbe rischiato di morire soffocato.

La pronta azione di soccorso ha riscosso il plauso di diversi cittadini intervenuti sul luogo del drammatico accaduto.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*