Con lo sbarco a Salerno, questa mattina, di circa 700 migranti dalla nave anfibia San Giusto, si conclude il week end di Ferragosto in cui le navi della Marina Militare hanno soccorso oltre 1900 migranti con il supporto delle motovedette delle Capitanerie di Porto e di alcune navi mercantili. Lo riferisce la Marina Militare.

Il 15 agosto il pattugliatore Borsini ha sbarcato a Reggio Calabria 212 migranti e una salma, mentre la fregata Fasan a Napoli ne ha sbarcati 1004.

Tra i 703 migranti sbarcati ci sono 93 minorenni e 18 donne in gravidanza. La nave è arrivata al porto di Salerno con un ritardo di due ore rispetto all’orario previsto. Sono in corso le fasi d’attracco al molo Trapezio ed è già tutto pronto per l’accoglienza. I migranti sono in prevalenza siriani, senegalesi, provenienti dal Gambia, Mali, Pakistan ed Eritrea. Presenti al molo Trapezio il questore Alfredo Anzalone e il prefetto Gerarda Maria Pantalone, insieme al prefetto Mario Morcone, capo dipartimento dell’immigrazione del Ministero  dell’Interno.

La Prefettura di Salerno ha già disposto la dislocazione dei migranti in vari centri di accoglienza italiani.  In Lombardia saranno sistemati 170 migranti, 100 in Veneto, 50 in Toscana, 30 in Liguria, 40 nelle Marche, 68 in Abruzzo, 65 in Piemonte e 87 in Campania (30 a Napoli, 20 nel beneventano e 37 in provincia di  Salerno) , tre dei quali, minori non accompagnati, sono stati trasferiti presso il Centro Caritas di Padula. I medici a bordo della nave militare non avrebbero rilevato alcuna patologia particolare.

– redazione –


 

 

Un commento

  1. tutti ospiti nella casa del prefetto

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*