sita protesta 02Fumata nera, ieri sera, a seguito dell’incontro che si è svolto in Regione Campania tra l’assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella e le sigle sindacali dei trasporti  per discutere della questione relativa al ritardo nel pagamento degli stipendi per il mese di settembre ai dipendenti di Sita Sud.

Al tavolo d’incontro, l’assessore Vetrella ha illustrato la questione relativa alla cessione dei crediti vantanti dall’azienda di trasporti Sita, manifestando la propria preoccupazione per altri possibili futuri ritardi nell’erogazione degli stipendi. Ad oggi infatti, Sita Sud vanta dalla Regione Campania un credito pari a 21.655.200,00 euro più iva per il periodo che va dal 1° agosto al 31 dicembre 2014. A far infuriare i circa 430 dipendenti Sita, è stato il mancato accredito della mensilità relativa al mese di settembre; la protesta ha creato non pochi disagi anche agli utenti.

Da lunedì, infatti, circa l’80% degli autobus sono fermi per guasti nelle officine del deposito di via G. Pastore a Salerno: situazione, questa, che ha portato i tanti pendolari ad usufruire di corse a singhiozzo in tutto il territorio salernitano. Nel tavolo d’incontro di ieri, però, l’assessorato regionale ai trasporti e le sigle sindacali hanno provveduto ad accordarsi per una veloce risoluzione della problematica entro mercoledì 15 ottobre, giorno in cui dovrebbe essere preparata la pratica dalla Regione. La stessa Regione, inoltre, fa sapere di voler incontrare al più presto i vertici di Sita Sud per evitare il ripetersi di una mancata remunerazione degli stipendi.sita protesta 01

La questione pagamenti è diventata un tormentone che va avanti da oltre un anno – spiega Carmine Rubino, Ugl Trasporti – I lavoratori sono stanchi di subire passivamente le decisioni altrui, meritano rispetto e dignità“.

Intanto, però, anche stamane è continuata la protesta dei dipenditi Sita che hanno garantito il servizio a singhiozzo, creando non pochi disagi agli utenti ed in particolare agli studenti, costretti a spostarsi da aree periferiche della provincia per raggiungere Salerno e i plessi Universitari di Lancusi e Fisciano.

– Mariateresa Conte –


  •  Articolo correlato

8/10/2014 – Salerno: Protesta dipendenti SITA Sud, caos e disagi agli utenti. Vetrella: “Decisione assurda”


 

Un commento

  1. Maria Ripa says:

    Vivo a Giffoni sei Casali, Siamo solidali con i lavoratori della Sita Sud, ma è una vergogna per la nostra regione avere amministratori comunali e regionali incapaci di governare, cioè programmare, prevedere problemi e risolverli.
    Siamo isolati, viene leso il diritto allo studio e per i lavoratori recarsi sul posto di lavoro.
    Inoltre è una situazione che si ripete da anni.

    Vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*