federico premiobp14È stato il Teatro Ghirelli di Salerno ad ospitare, il 12 e il 13 giugno, l’ottavo Premio Best Practices per l’innovazione. La due giorni, organizzata dal Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Salerno, ha visto confluire da tutta Italia in città 50 aziende consolidate, che hanno presentato progetti di innovazione tecnologica di processi e prodotti, e 66 start up, giovani o aspiranti imprenditori con un’idea nuova e valida. 116 piani di lavoro che spaziano dalla green economy all’ict, dal turismo al web e i social media. A vincere l’edizione 2014 del premio la progettazione di un metodo e di una macchina stampatrice per blocchi ICF a doppia densità con superfici per il condizionamento; il premio della sezione Upstart è stato invece assegnato allo sviluppo di pannelli multifunzionali in vetromattone per facciate solari. Presente alla giornata conclusiva anche Marco Gay, presidente del Giovani Imprenditori di Confidustria dallo scorso maggio, che nel suo discorso ha sottolineato l’importanza dell’innovazione a partire da quella del pensiero e la necessità di dover creare ecosistema in Italia coinvolgendo i giovani volenterosi.

Tra i partner dell’evento, per il secondo anno consecutivo, la Banca Monte Pruno, rappresentata ieri da Cono Federico, responsabile Area direzione dell’ente creditizio. “Fare impresa oggi è difficile, nelle nostre zone – ha relazionato Federico – lo è cento volte di più”. La Monte Pruno ha concesso un contributo forfettario di 500 euro per coprire le spese di definizione e presentazione del progetto alle quattro imprese partecipanti e operative nel territorio di competenza della Banca e il rimborso spese per le imprese che presenteranno la loro idea agli imprenditori statunitensi: “Un’iniziativa, forse semplice, apprezzata per la propria concretezza”.

ASCOLTA L’INTERVISTA A CONO FEDERICO, RESPONSABILE AREA DIREZIONE DELLA BANCA MONTE PRUNO

gay confindustria premiobp14Quattro le idee innovative provenienti dal Vallo di Diano, di cui 3 partecipanti nella sezione upstart: primo soccorso, green economy, nuove macchine utensili e robotica educativa al centro dei progetti avanzati dal comprensorio. “Sicurezza in movimento” per le autolinee Curcio, che doteranno gli autobus impegnati nelle linee a lungo raggio di defibrillatori semiautomatici, abilitando i conducenti all’uso del DAE con brevetto da esecutore BLSD. La rivisitazione del tetto in chiave tecnologica per la produzione di energia termica, dando nuova forma e funzione alla tegola, è l’idea del progetto “Solaris Tectum” di Rosario Medici. Produzione di nuove macchine utensili specifiche per l’inserimento in mercati di nicchia, a taglio laser, a taglio plasma e di stampanti 3D per l’azienda salese Automa Pantografi. Infine, ritornano al premio gli studenti dell’ITIS “Gatta” di Sala Consilina con l’implementazione del progetto di robotica educativa, sviluppando un kit di assemblaggio robotico economico con una bassa complessità per permetterne la diffusione e l’uso nelle scuole.

– Gianpaolo D’Elia –


 

Commenti chiusi