La Provincia di Salerno, con il progetto “Bibliorete” avviato nel maggio 2002, intende garantire il diritto all’informazione, sostenendo l’incremento delle raccolte librarie, l‘introduzione della multimedialità e della telematica negli istituti culturali salernitani, nella convinzione che ciò possa contribuire a fare delle biblioteche un punto di riferimento delle comunità locali, luogo d’incontro fra tradizioni e patrimoni culturali diversi.

Diventa fondamentale, al di là della gestione informatica dei fondi bibliotecari propria di ciascuna biblioteca e alla luce dei nuovi programmi di “Europa 2020”, riattivare una rete culturale, scientifica e progettuale all’interno della quale si condividano eventi, percorsi formativi, attività culturali. “Ritengo , dunque, indispensabile – dichiara il presidente della Provincia Giuseppe Canfora – procedere alla riorganizzazione del sistema “Bibliorete”, in particolare sottoscrivendo una nuova convenzione con i Comuni e le strutture bibliotecarie comunali che vada a sostituire la precedente, sottoscritta nel 2003 e scaduta di recente”.

Tra le biblioteche in rete, figurano anche la biblioteca parrocchiale di Arenabianca di Montesano e la biblioteca comunale “Carlo Nisi” di Sala Consilina. La nuova convenzione del Sistema “Bibliorete” sarà sottoscritta il 27 novembre presso il salone di rappresentanza di palazzo Sant’Agostino.

– Filomena Chiappardo –


 

Un commento

  1. Mario Senatore says:

    Se bene utilizzati, i soldi destinati alle biblioteche, sono investimento sull’uomo e quindi sul futuro.
    Mi compiaccio con chi mostra sensibilità verso questo aspetto.
    Mario Senatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*