Gli Agenti della Polizia di Stato, nel pomeriggio di ieri, hanno arrestato un 27enne salernitano per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

In particolare, una donna ha telefonato al numero d’emergenza 112 per segnalare urla provenienti da un’abitazione di Ogliara, spaventata dalla possibilità che si stessero compiendo violenze domestiche.

Un equipaggio della  Volante della Questura è intervenuto pochi minuti dopo sul posto ed agli agenti della Polizia si è presentata una situazione familiare complessa: una giovane coppia di salernitani, con un figlio di pochi mesi. L’uomo, nonostante la presenza della Polizia, ha continuato ad inveire contro la compagna, che presentava anche segni di lesioni.

Gli agenti hanno cercato di calmare il giovane che ha rifiutato ogni dialogo fino a dar vita con gli uomini in uniforme ad un “corpo a corpo” durante il quale uno dei poliziotti ha riportato leggere contusioni.

Il giovane, con precedenti per droga, è stato arrestato in flagranza di reato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ma è evidente che si sia reso responsabile anche di violenze in ambito domestico e di maltrattamenti in danno della compagna, anche se non è stata ancora sporta denuncia in merito.

M.D. M., queste le iniziali del 27enne, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Sul suo conto comunque proseguono le indagini finalizzate ad accertare le sue responsabilità per il reato di maltrattamenti in famiglia.

La compagna del giovane intanto è al sicuro, essendosi convinta a trasferirsi volontariamente, insieme al figlio neonato, in un luogo protetto.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*