Multe salate per i giornalisti che, da oggi in poi, entreranno al Comune di Salerno senza preventiva autorizzazione.

L’assessore alla Trasparenza e alla Sicurezza del Comune di Salerno Claudio Tringali, infatti, comunica che in data 5 novembre la Giunta Comunale ha approvato “Il disciplinare di accesso al Palazzo di Città” contenente le disposizioni per “regolare l’ingresso al Palazzo di Città per il pubblico e per gli organi di stampa al fine di elevare i livelli di sicurezza e realizzare un ordinato afflusso agli uffici amministrativi ed alle sedi della politica”.

L’Assessore Tringali ribadisce, comunque, la totale disponibilità a ricevere per appuntamento gli organi di stampa e comunica l’intenzione di fissare con gli operatori della comunicazione incontri periodici dedicati. La multa, in caso di violazione delle disposizioni vigenti da oggi, va da 25 a 500 euro.

Immediata la reazione del Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli che, in una nota, afferma che “l’Ordine dei Giornalisti della Campania denuncia il regolamento medievale e anticostituzionale emanato dal Comune di Salerno che, nel mezzo di un’inchiesta giudiziaria che coinvolge l’Amministrazione, consente l’accesso ai giornalisti solo su appuntamento e con badge con multe fino a 500 euro per chi non rispetta la normativa. Una disposizione che cancella la libertà di informazione e che contrasteremo con ogni azione, anche legale, a tutela dei giornalisti salernitani”.

Continuano, quindi, le difficoltà per i giornalisti che quotidianamente si recano nella sede municipale di Salerno per seguire le attività dell’amministrazione e che da settimane si vedono sbarrare l’accesso del Palazzo di Città per decisione del sindaco Vincenzo Napoli.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano