La Maratona Solidale “Salerno Corre” ha fatto correre e camminare davvero tanti cuori. Fermata sulla strada dall’emergenza Covid-19, ha continuato il suo incedere con una “Maratona Virtuale di Solidarietà”, promuovendo la donazione di pettorali virtuali il cui ricavato è stato donato all’Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” per l’acquisto di materiale sanitario, al fine di fronteggiare l’emergenza.

Il cuore di tantissime persone ha corso e camminato con le gambe della solidarietà dando aiuto a chi opera in prima linea per affrontare e sconfiggere le insidie di un virus subdolo e invisibile, che ha colto tutti di sorpresa. Nel corso di una videoconferenza tenutasi questa mattina, alla quale hanno partecipato anche l’assessore all’Ambiente e Sport del comune di Salerno Angelo Caramanno e la dottoressa Giovanna Pizzo dell’Associazione Volontari Ospedalieri, il presidente dell’Atletica Salerno, Ruggero Gatto, ha consegnato l’assegno virtuale di 6000 euro al Commissario straordinario Vincenzo D’Amato, esprimendo parole di apprezzamento per l’operato e il sacrificio che il personale medico e infermieristico sta svolgendo in questo periodo. D’Amato ha ringraziato per la generosa iniziativa, che si somma ad altre donazioni ricevute e che sarà molto utile per l’acquisto di materiali e attrezzature sanitarie necessarie per la gestione dell’emergenza sanitaria.

La videoconferenza è stata aperta da un saluto del consigliere regionale Luca Cascone che ha ringraziato il presidente Gatto per la lodevole iniziativa di beneficenza, in sostegno ad un settore importante come quello della
sanità in un momento di forte pressione. Ha ribadito l’impegno che la Regione Campania sta mettendo in atto per la gestione dell’emergenza, con senso di responsabilità e determinazione per uscire tutti insieme da questa situazione, e l’ottimo lavoro che sta svolgendo di tutto lo staff dell’ospedale “Ruggi”.

Tra i partner della maratona virtuale la Timing Data Service), timing company leader a livello nazionale per numero di atleti cronometrati, l’ASD Nola Running che ha partecipato in massa fornendo un prezioso contributo alla raccolta
fondi e alcuni testimonial di importanza nazionale, tra cui l’ultramaratoneta Giorgio Calcaterra, tre volte campione del mondo nella 100 km di ultramaratona e Giorgio Damilano, marciatore campione italiano della 20 km nel 1979.

Ringrazio tutti per la generosità dimostrata in questo momento di emergenza dove c’è bisogno di far sentire la vicinanza a chi ne ha più bisogno – ha concluso Ruggero Gatto – ci auguriamo che si ritorni gradualmente alla normalità. Non abbiamo fretta, in questo momento abbiamo messo il nostro cuore al posto delle gambe per cercare di raggiungere il risultato e dare un aiuto concreto a tutti coloro che in questo particolare momento ne hanno più bisogno. Ora siamo giunti al traguardo, non c’è primo e non c’è ultimo, ma l’unico vincitore è stata la solidarietà. Non c’è molto spazio per la gioia, viste anche le numerose vite spezzate da questo virus, ma c’è l’emozione per aver aiutato e sostenuto chi si occupa delle nostre vite, in questo momento così fragili, impaurite e sole. Godiamo di questo bel gesto che convince più di tanti discorsi e dona un po’ di speranza. Con l’augurio di poterci vedere presto da vicino e tornare ad abbracciarci”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*