Sono finite all’attenzione della Procura presso il Tribunale per i minorenni di Salerno e dei servizi sociali del Comune le immagini, caricate su internet, e le offese nei confronti di una maestra da parte di un’alunna di 10 anni.

I fatti, come riporta “Il Mattino”, sono accaduti lo scorso 26 marzo. Una ragazzina, che frequenta la scuola primaria dell’Istituto Comprensivo “Calcedonia” di Salerno, ha fotografato lo schermo del pc mentre si svolgeva una lezione in DAD ritraendo compagni e maestre a loro insaputa. L’alunna ha anche prodotto due video, con immagini e frasi di commento, di cui una offensiva nei confronti della maestra di matematica (avrebbe alzato il dito medio), pubblicandoli su Instagram, social al quale è iscritta pur non avendo l’età prevista per legge.

I video sono poi diventati virali arrivando anche alla Dirigente Scolastica che immediatamente ha informato i genitori di quanto accaduto, richiedendo l’immediata rimozione del materiale pubblicato sia dal Social che dal cellulare dell’alunna.

La Dirigente ha informato la Procura e i servizi sociali del Comune di Salerno sottolineando che le riprese non erano state autorizzate, che riproducevano minorenni e che l’età della ragazzina non era idonea all’apertura di un proprio profilo social. I genitori, secondo la Preside, sarebbero anche stati a conoscenza dell’uso dei social da parte della figlia.

Non è escluso che la Procura minorile apra un procedimento su quanto accaduto, indagando i genitori della piccola per mancata vigilanza della minore.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*