L’U.S. Salernitana 1919 ha fatto rientro a Salerno oggi pomeriggio presso lo Stadio “Arechi” scortata dalle forze dell’ordine. Ad attendere il pullman con a bordo i giocatori granata c’erano i giornalisti e gruppetti di tifosi che hanno applaudito al passaggio del bus. All’interno dello stadio soltanto i familiari dei campioni.

Nel sottolineare la piena condivisione del comunicato dei tifosi dall’astenersi da qualsiasi iniziativa, la Società ha invitato i sostenitori granata a “non creare ulteriori problematiche ed evitare di recarsi presso lo Stadio Arechi nel rispetto del caro tifoso che ci ha prematuramente lasciato“.

Sarà nostra cura informavi su eventuali iniziative che la Società vorrà intraprendere per celebrare questo storico traguardo” fanno sapere dall’U.S. Salernitana 1919.

Il blocco dei festeggiamenti per la promozione in Serie A è dovuto alla tragica scomparsa, avvenuta ieri sera sul Lungomare Trieste, di un giovane tifoso che ha perso la vita dopo un incidente in scooter. Si chiamava Loris Del Campo e aveva soltanto 28 anni. Era un tifoso granata e in giornata diversi ultras avevano già manifestato pubblicamente l’intenzione di non voler procedere ai festeggiamenti per la squadra del cuore in segno di lutto e di rispetto per la drammatica morte del giovane salernitano.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

10/5/2021 – Sangue sulle strade di Salerno nel giorno della festa per la Serie A. Giovane perde la vita in un incidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*