“Contrariamente a quello che sostiene il Gruppo Positivo, gli incarichi professionali da parte del Comune vengono affidati seguendo una rotazione tra i professionisti”.

Con queste parole, il sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone, rispedisce al mittente le accuse mosse nei suoi confronti da parte degli esponenti di uno dei gruppi di opposizione. “Ci sono incarichi professionali che sono stati affidati o saranno affidati a breve – continua il primo cittadino – a professionisti vicini a qualcuno dei componenti dell’opposizione o che lavorano nel suo studio. Così come sono stati affidati anche a persone vicine ad altri componenti della minoranza. Per tagliare la testa al toro, invito l’opposizione ad un confronto pubblico con delibere alla mano così da poter fare chiarezza“.

A proposito del riferimento agli incarichi, che sarebbero stati affidati ai figli dei dirigenti comunali, “il Gruppo Positivo – ha sottolineato il sindaco- non conosce la pianta organica del Comune visto che i dirigenti sono tre e uno di loro ha figli in età scolare e gli altri due hanno figli che sono ancora lattanti“.

La replica di Cavallone si conclude con l’invito ai suoi avversari politici “a fare nomi e cognomi, pubblicamente, dei professionisti che sarebbero stati favoriti e a denunciare tutto alla Procura della Repubblica assumendosi, ovviamente, tutti i rischi che ne conseguono qualora poi dovesse essere dimostrato che non è stata commessa alcuna illegittimità”.

– Erminio Cioffi – 


  • Leggi anche:

05/10/2016 – Sala Consilina. Gruppo Positivo: “Si faccia chiarezza nell’affidare gli incarichi”


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.