Il postino suona sempre due volte ma in questo caso però non è stato proprio così. Sabato scorso, infatti, a casa di chi vive nella popolosa frazione di Trinità a Sala Consilina, il postino probabilmente non ha suonato nemmeno una volta perché ad “impedirgli” di farlo sono stati i Carabinieri dopo averlo fermato senza casco mentre era alla guida dello scooter datogli in dotazione da Poste Italiane per la consegna della corrispondenza.

Il portalettere dovrà ora pagare una multa che va dagli 80 ai 300 Euro circa e nei confronti dello scooter è stato disposto il fermo amministrativo per 60 giorni. Per la consegna della corrispondenza è stato messo a disposizione del postino un altro scooter con la raccomandazione di indossare il casco per evitare di “ricascare” nella stessa infrazione. A quanto pare il “vizio” di consegnare la posta a bordo dello scooter di servizio, senza indossare il casco, è diffusa in buona parte d’Italia.

Prova ne è il fatto che sul sito www.poliziotti.it e su altri forum sono diverse le segnalazioni di situazioni simili a quella verificatasi a Sala Consilina.

– Erminio Cioffi –

– immagine di repertorio –


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*