Il Ministero della Giustizia apre alla possibilità di realizzare un nuovo carcere da 250 posti a Sala Consilina, ma per farlo sarà necessario trovare i finanziamenti. I costi stimati ammontano a circa 40 milioni di euro.

Questo è uno dei particolari emersi nel corso di un incontro che si è tenuto presso il Tribunale di Lagonegro e che ha visto la presenza di alcuni tecnici e del Sottosegretario del Ministero della Giustizia, Federica Chiavaroli e di rappresentanti del Tribunale, dell’avvocatura e del Comune di Lagonegro.

Ad uno dei funzionari del Ministero è stato chiesto se ci sia la possibilità di poter realizzare un carcere nel circondario del tribunale di Lagonegro. Il Ministero a tal proposito non avrebbe problemi nell’autorizzare la costruzione del nuovo carcere a Sala Consilina, per il quale esiste già il progetto, ma a condizione che qualcuno si accolli le spese per la realizzazione, e questo “qualcuno” dovrebbe essere la Regione Campania.








Nell’ex carcere di Lagonegro è prevista la realizzazione di una struttura per i “giovani adulti”, ossia i detenuti che sono stati condannati nel periodo in cui erano minorenni, non hanno finito di scontare la pena e terminano la loro pena da maggiorenni.

– Erminio Cioffi –

 

2 Commenti

  1. francesco de paola says:

    speriamo!!!!!!!!!!!!11

  2. Tonino B. says:

    Grottesco è dir poco, un problema così importante discusso in modo vergognoso e da incompetenti ed a oggi con sprechi enormi che non hanno nessuna giustificazione.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*