L’attore Andrea Di Maria torna nel suo paese, Sala Consilina, per presentare il film “Torneranno i prati” di Ermanno Olmi, che lo vede protagonista insieme a Claudio Santamaria, Alessandro Sperduti e Francesco Formichetti. Ieri sera, infatti, un’accoglienza calorosa è stata riservata al giovane attore presso il “Cinema Adriano” nella città capofila del Vallo di Diano.

“Torneranno i prati” è un lungometraggio che ripercorre la sofferenza vissuta nella Grande Guerra, un film la cui essenzialità colpisce al cuore il senso di colpa degli esseri umani di qualunque età, di ogni epoca e generazione.

Ci troviamo, infatti, dentro e sull’uscio di una disperata trincea italiana sul fronte Nord-est sul finire del 1917, poco prima di Caporetto. Il tempo della narrazione dura una sola nottata, una notte infinita fatta di  lunghe attese dove la paura fa scandire il tempo attimo dopo attimo. I protagonisti sono loro, i militari, travolti da metri di neve, nel gelido silenzio che prelude alla morte inevitabile.

E il titolo parla chiaro: “Torneranno i prati” in quei luoghi per coprire la sofferenza, per dimenticare e per imparare a non ripetere gli stessi errori.

Andrea Di Maria, ai nostri microfoni, al Cinema Adriano di Sala Consilina racconta l’esperienza cinematografica con Ermanno Olmi.

Giovanna Quagliano



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*