Sala Consilina: L’Associazione Antonio Finamore compie 3 anni. “Ma il meglio deve ancora venire!”



































Si avvicina il terzo compleanno dell’Associazione Antonio Finamore. Lunedì 24 marzo, alle ore 18.00, presso la chiesa di Sant’Anna in Sala Consilina, sarà celebrata una Messa in ricordo di Antonio; successivamente per le ore 19.30, nella sede in via Mezzacapo, si terrà il brindisi ed il taglio della torta in un giorno speciale, quello in cui Antonio avrebbe compiuto 30 anni.

Le attività dell’Associazione testimoniano che l’amore è più forte della morte e l’amore è il motore principale da cui partono tutte le attività dell’Associazione: “L’attività fondamentale che svolge la nostra associazione è la “messa in circolo” di materiale para-sanitario – spiega Serenella Cestaro, vicepresidente dell’Associazione – Raccogliamo carrozzine, girelli, materassi antidecubito, pannoloni e quant’altro da chi non ne necessita più per sopperire ai lunghi tempi di attesa dell’Asl e risolvere le emergenze di chi ne ha immediato bisogno. La nostra attenzione è  sempre rivolta al più debole che può essere il disabile, l’anziano solo e sofferente o il bambino meno abbiente o ammalato”.

“Grazie alla rete di contatti che con il tempo siamo riusciti a costruire – continua Serenella Cestaro – abbiamo realizzato diversi progetti per donare loro un pò di spensieratezza e tanti sorrisi:  frequentiamo spesso il centro diurno Una Speranza Onlus e l’Istituto Juventus di Sala Consilina. Per i disabili o gli anziani che desiderano partecipare, organizziamo momenti ricreativi di festa, gioco o veri e propri eventi ( Pararaduno di macchine d’epoca che si svolge ogni anno nel mese di settembre/ottobre).  Durante il periodo natalizio, raccogliamo fondi per un istituto di bambini orfani della Città di Uniao de Victoria del sud del Brasile; inoltre, organizziamo una raccolta di pacchi alimentari ed indumenti per i bambini delle Filippine che consegniamo personalmente ad una suora di Caselle in Pittari in missione lì. Siamo sempre disponibili ad aiutare in questo senso chiunque ne abbia bisogno, per esempio di recente abbiamo raccolto e consegnato pacchi alimentari e di vestiti ad un’associazione di Palinuro per un gruppo di 200 profughi. Per quanto riguarda i bambini, siamo in contatto con l’Ass.ne Chiara Paradiso Onlus, che si dedica ai bambini malati oncologici ed organizziamo insieme visite al Policlinico Umberto I di Nocera. Queste le attività – conclude – che fino ad oggi ci hanno visto come protagonisti, ma noi siamo pronti e desiderosi di espandere la nostra rete di contatti, di allargare il cerchio per aiutare, donare ed amare sempre di più”.








“Vogliamo portare il sorriso di Antonio in tutto il mondo”, afferma con commozione la mamma di Antonio, la signora Gianna. La Squadra del Sorriso procederà lunedì al tesseramento 2014/2015 per  tutti coloro che vogliono aiutare l’Associazione nelle sue tante attività: il meglio deve ancora venire!

– Filomena Chiappardo –


 



































Commenti chiusi