Il “lanciatore seriale” di escrementi colpisce ancora. Questa volta a farne le spese non sono state le auto parcheggiate lungo un tratto di via Mezzacapo bensì un bambino di appena 10 anni.

L’episodio è avvenuto nella giornata di ieri. Qualcuno forse aveva parcheggiato la sua auto lungo il tratto di strada che costeggia l’abitazione del “lanciatore” e lui come già accaduto più volta in passato, appena si è reso conto della cosa ha preparato il “regalo” da fare all’incauto automobilista. Aperta la finestra di casa sua ha svuotato quello che era contenuto in un secchio però nello stesso instante nel punto in cui si trovava l’auto stava passando un bambino che è stato investito in pieno dal contenuto del bidone lanciato dalla finestra.

Il bambino, spaventato, è corso dai genitori che vedendolo fradicio senza riuscire a capire cosa gli fosse finito addosso hanno deciso di portarlo subito al pronto soccorso dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla per paura che potesse prendere qualche malattia e capire cosa gli fosse finito addosso.

Il piccolo è stato ricoverato in via precauzionale nel reparto di pediatria. Nel frattempo sono stati allertati gli agenti della Polizia Municipale e i Carabinieri e la persona un questione è stata denunciata dai genitori. Denuncia che si va ad aggiungere a tutte le altre, almeno dieci, fatte da parte degli automobilisti che si sono ritrovati con l’auto completamente imbrattata e qualcuno di loro anche con la carrozzeria corrosa probabilmente da qualche sostanza acida contenuta nel “mix” lanciato sull’auto parcheggiata al posto “sbagliato” nel momento “sbagliato”.

 – Erminio Cioffi –


– Articolo correlato –


Commenti chiusi