C’era anche il Procuratore della Repubblica di Lagonegro Vittorio Russo, unitamente ai sostituti  Michele Sessa e  Anna Grillo, al commiato del Tenente dei carabinieri della Compagnia di Sala Consilina Vincenzo Izzo che ieri sera ha salutato i suoi compagni, dopo il trasferimento presso la Compagnia dei carabinieri di Nola, dopo quattro anni e mezzo vissuti a Sala Consilina. Presenti al saluto del tenente, inoltre, anche il capitano Emanuele Corda e tutti i comandanti delle Stazioni della Compagnia di Sala Consilina, unitamente al comandante della Guardia di Finanza Giuseppe Mosca e del suo vice Giuseppe Iannarelli.

“In questi quattro anni e mezzo ho vissuto un’esperienza umana e professionale che non dimenticherò mai – ha detto nel suo saluto il tenente Izzo – Uno spirito di corpo eccezionale e per questo motivo voglio ringraziare davvero tutti quelli che sono stati in quotidiano contatto con me, primi fra tutti i componenti del Nucleo operativo e radiomobile Francesco Argento, Antonio Ricci, Santi Domenico Isgrò, Fabrizio Piantanida, Salvatore Bennici, Giuseppe Esposito e Onofrio Mantuano”. Parole di grande stima sono state espresse anche dal Procuratore della Repubblica Vittorio Russo che, nel consegnare una targa-ricordo al tenente Izzo ha  voluto ricordare che “ciò che deve essere sempre importante è lavorare nel rispetto delle regole. Noi dobbiamo essere i custodi della legalità e i Carabinieri di Sala Consilina stanno dimostrando grande professionalità che tutela i diritti nel rispetto della legalità, senza scorciatoie e sempre spinti alla ricerca della giustizia giusta”.

– redazione –


 

Commenti chiusi