“Bloccate le attività di disinfestazione nel Vallo di Diano”. E’ questa in sintesi la richiesta fatta alla Procura della Repubblica di Lagonegro da parte del Codacons Vallo di Diano. L’associazione dei consumatori infatti ha presentato un esposto alla Procura Lagonegrese per chiedere che si effettui un intervento urgente per fermare la disinfestazione prevista per oggi da parte dell’ASL Salerno a Sala Consilina.

“Vedremo – ha scritto su Facebook il responsabile locale del Codacons Roberto De Luca – se il nostro esposto, in cui si riportano argomentazioni scientifiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), è stato convincente. La disinfestazione chimica non serve a niente, solo a uccidere i nostri figli oltre a uccellini, pipistrelli, rospi, che mangiano le zanzare. I cittadini hanno diritto a non essere avvelenati e devono denunciare i sindaci, responsabili della salute pubblica, o il vicino di casa che, per ignoranza, ci infligga queste sostanze a lungo termine letali”.

disinfestazioneIl Codacons per sensibilizzare la popolazione ha invitato a consultare il sito internet www.infozanzare.info per poter così conoscere quali sono i metodi efficaci per contrastare gli insetti molesti. Se da parte della magistratura non ci sarà il blocco dell’attività programmata dall’ASL, la disinfestazione verrà effettuata a partire dalla mezzanotte di oggi (lunedì) su tutto il territorio comunale. L’ASL consiglia di non sostare in ambienti aperti durante e dopo il trattamento; tenere le finestre chiuse; evitare di stendere la biancheria; coprire con teli protettivi:arnie, voliere, gabbie e contenitori alimentari per animali domestici.

– Erminio Cioffi –


  • Articolo correlato

23/08/2014 – Sala Consilina: Avviso disinfestazione per lunedì 25 agosto


Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano