Con un comunicato stampa a firma del responsabile della sede Roberto De Luca il Codacons Vallo di Diano torna a denunciare il taglio di alberi di alto fusto a Sala Consilina.

Il 1 agosto avevamo richiesto ai vari Comuni del Vallo di Diano, per mezzo della stampa locale, l’elenco degli alberi monumentali per l’istituzione degli elenchi regionali – scrive De Luca – Per tutta risposta, invece, apprendevamo del taglio di due alberi maestosi di abete, ubicati nei pressi della Casa comunale, avvenuto nella notte tra l’11 e il 12 agosto. Tutto ciò nonostante sul sito del Comune di Sala Consilina campeggiasse un invito, rivolto a tutti i cittadini, a segnalare gli alberi monumentali ricadenti nel territorio comunale. Proprio ieri sera ci giungeva notizia di altri tagli di alberi maestosi, questa volta nella Piazzetta Garibaldi e davanti alla sede del Liceo Classico“.

Il 13 agosto, dopo l’episodio del taglio degli alberi davanti alla sede comunale, ci siamo recati a chiedere accesso agli atti – racconta – Purtroppo, gli enti locali hanno fino a trenta giorni di tempo per concedere visione e copia dei documenti. I consiglieri comunali potrebbero però accedere nell’immediato e rendere edotta la cittadinanza di quello che sta succedendo, immediatamente”.

Non possiamo esimerci dal chiedere all’amministrazione di Sala Consilina che venga reso noto il processo amministrativo adottato per poter effettuare questi numerosi tagli – chiedono dal Codacons – e all’Assessore all’Ambiente di convocare un incontro consultivo con la cittadinanza in cui si rendano noti i rimedi che si vogliono porre. L’incontro è necessario, a meno che l’invito alla cittadinanza, pubblicata sul sito ufficiale del Comune, non sia un mero ‘pesce d’agosto’ (quello del secondo quadrimestre)“.

– redazione –


  • Articolo correlato

13/08/2015 – Sala Consilina: il Codacons chiede chiarimenti sul taglio degli abeti in via Mezzacapo


 

3 Commenti

  1. Emiliano says:

    “Gli alberi sono pericolosi!”
    Questa è bellissima!

  2. Sono pericolosi attirano i tuoni……

  3. A Sala Consilina ed a Sant’Arsenio non si celebra più la FESTA degli alberi, con la piantagione di nuovi alberelli da parte dei bambini, almeno UNO per ogni NATO nell’anno,secondo una LEGGE dello Stato, ancora vigente,ma quella del TAGLIO degli alberi. Anzi a Sant’Arsenio si stanno installando dei costosi giochi per bimbi, nello stesso luogo pubblico dove sono stati tagliati 12 PINI,sperando che i fanciulli giochino solo in giornate nuvolose, d’inverno o di notte, visto che NON ci sarà alcuna ombra.Eppure anche nel Nord Europa le aree gioco per bambini hanno moltissimi alberi,chissà perchè!

Rispondi a Peppe Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*