Scoppia la guerra delle “Pro Loco” dopo l’elezione del nuovo consiglio direttivo di quella che dovrebbe essere la Pro Loco “ufficiale” e che in base a quanto decretato dalle urne avrà come presidente l’avvocato Alessandro Carrazza.

La notizia dell’elezione del nuovo direttivo ha scatenato però la reazione di Alfonso Pepe che invece sostiene di essere ancora il presidente della Pro Loco, regolarmente eletto dai soci e anche perché “le ultime elezioni – ha spiegato l’avvocato Rosy Pepe – che hanno portato alla composizione del nuovo consiglio direttivo non sono valide”. Alfonso Pepe, nella giornata di ieri, ha anche inviato un comunicato stampa in merito alla questione.

carrazza e alfonso pepe“Ho appreso dagli organi di stampa – si legge nella nota – che è stato eletto un nuovo direttivo della Pro Loco di Sala Consilina che vede come presidente l’avv. Carrazza e segretario l’ing. Bove. All’uopo, preciso  che l’unica Pro Loco di Sala Consilina riconosciuta è quella da me presieduta ed ancora operante  a tutti gli effetti, come ben noto alla Regione Campania nonché all’Ente Provinciale per il Turismo. Qualunque altra Pro Loco non ha alcuna legittimazione né può essere considerata tale”.

– Erminio Cioffi –


 

2 Commenti

  1. Mario Senatore says:

    Mi sta venendo un’idea: quasi, quasi domani incomincio a sostenere di essere “Senatore a vita” (e non sbaglierei, poi, tanto visto che mi chiamo Senatore). Chissà che, in questo clima nazionale, la cosa non possa avere sviluppi ampiamente vantaggiosi?
    (ma forse no, dal momento che queste figure politiche sono (cadute ?) “in disgrazia”).

    Mario Senatore

  2. Tutto avviene in perfetta sintonia con lo spirito del tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*