https://farm4.staticflickr.com/3849/14950154888_234faaf72b_o.jpgFurto nella notte al Comune di Sala Consilina: da quanto si è appreso, sarebbero state rubate circa 300 carte di identità contenute nella cassaforte dell’ufficio anagrafe ubicato al secondo piano.

I ladri sono entrati in azione entrando da una finestra posta sulla parte posteriore dell’edificio sede del municipio. Un furto messo a segno da professionisti che probabilmente erano anche a conoscenza dell’ufficio in cui si trovava la cassaforte. I ladri hanno messo a segno il colpo utilizzando una fiamma ossidrica per poter aprire la cassaforte. Una volta portata a termine l’azione criminosa, si sono allontanati uscendo sempre dalla finestra posta sul lato posteriore.

furto sala consilina 1A scoprire l’accaduto sono stati questa mattina alcuni dipendenti del Comune. Immediatamente sono stati allertati i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina che hanno avviato le indagini per cercare di risalire all’identità degli autori del furto.




– Erminio Cioffi –


2 Commenti

  1. Tutti i Comuni dovrebbero essere obbligati a timbrare ,con inchiostro indelebile, con la scritta recante il NOME del COMUNE , sul fronte e sotto la foto, le CARTE d’IDENTITA’ custodite, che non sono così utilizzabili per qualsiasi COMUNE d’Italia(8.000 Comuni) da parte dei ladri.Fino ad oggi, a quanto mi risulta, solo il Comune di MONTE SAN GIACOMO ha seguito questo mio consiglio, dato anni fa dopo un furto di Carte d’Identità

    • Sono daccordo con Rocco in alcuni casi bastano semplici regole per evitare disastri, io lo farei anche per i medicinali delle farmacie delle Asl che vongono rubati. Quanto vale una carta d’identita ?

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*