https://farm4.staticflickr.com/3685/13598473793_06b2ecafc6_z.jpgGli uffici del Distretto Sanitario di via Pozzillo a Sala Consilina potrebbero essere trasferiti sin da subito nell’ex ospedale di Sant’Arsenio.

A dare questa possibilità all’ASL Salerno è stata la Terza Sezione del Consiglio di Stato che ha accolto nei giorni scorsi il contro la sospensiva del TAR di Salerno al provvedimento di trasferimento. I giudici Capitolini hanno adottato la decisione basandosi anche sul mancato rispetto degli accordi presi tra il Comune di Sala Consilina e l’ASL Salerno in merito al trasferimento degli uffici dall’immobile di proprietà privata per il quale tra l’altro l’ASL dal 2012, come scritto nella stessa sentenza, non paga il canone di locazione, ad un immobile di proprietà comunale in modo tale da poter così evitare di pagare il canone di locazione.

Il direttore generale dell’ASL, a giugno del 2013, aveva chiesto di sistemare gli uffici in immobili di proprietà comunale o comunque dati al Distretto in comodato gratuito. Il Comune non avendo trovato una soluzione “aveva aggravato – si legge nell’ordinanza – la posizione del Distretto 72 nei confronti dei proprietari dell’immobile di via Pozzillo, creditori dei canoni dal mese di luglio 2012″.

Motivi questi che, per i giudici, “visto l’evidente ed incontestabile aggravio degli oneri finanziari a carico dell’ASL Salerno non consentono di differire ulteriormente il trasferimento del Distretto all’ex ospedale di Sant’Arsenio dalle strutture di via Pozzillo che dovranno essere sgomberate urgentemente”.

– Erminio Cioffi –


  • Articolo correlato

30/08/2014 – Sala Consilina: Per il Consiglio di Stato il Distretto sanitario deve essere trasferito a Sant’Arsenio


Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano