Manca soltanto una giornata alla conclusione del campionato di calcio di prima categoria, ma per l’Atletico Cosilnvm il dado sembra ormai tratto. E purtroppo in modo negativo. I presupposti della società costituita l’estate scorsa, (dopo aver rilevato la precedente gestione che era riuscita a centrare la promozione dalla seconda categoria) che miravano a rilanciare il calcio dopo anni di assenza pressoché totale dal centro più popoloso del Vallo di Diano, sono miseramente falliti. E dire che i presupposti sembravano essere quelli giusti con l’affiliazione alla Salernitana 1919, invece eccoci qua a raccontare di un‘amara retrocessione diretta che sarà sancita nell’ultima di campionato e che quasi certamente decreterà una nuova scomparsa di Sala Consilina dal panorama calcistico regionale.

Che dire? Sembra davvero una maledizione, il calcio in questo centro di quasi tredicimila abitanti, non riesce a trovare la giusta dimensione. I motivi sono molteplici: non essendoci più magnati ci si è affidati a soluzioni molto rabberciate che hanno avuto vita breve tanto che ogni iniziativa portata avanti ha finito per avere vita breve e chiudersi nello spazio di un mattino, proprio come quella che sta per concludersi in questa disastrata stagione. Ora, in attesa di tempi migliori e con i lavori che dovrebbero riammodernare il vetusto “Osvaldo Rossi”, apprestiamoci a vivere altri anni senza una squadra di calcio a Sala Consilina.

– Gerardo Lobosco –


 

Commenti chiusi