Un uomo di Sala Consilina di 46 anni, G.C., è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Sala Consilina con l’accusa di detenzione di materiale esplosivo.

I militari dell’Arma, aiutati dagli Artificieri del Nucleo Investigativo di Salerno, nel pomeriggio di ieri, hanno trovato nel sottoscala di un appartamento ubicato in via Sagnano a Sala Consilina quattro ordigni di fabbricazione artigianale del peso complessivo di circa 4 chilogrammi.

I militari, agli ordini del tenente Davide Acquaviva, hanno arrestato il 46enne che ora si trova agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’uomo è difeso dall‘avvocato Domenico Amodeo del foro di Lagonegro.

I Carabinieri ora stanno indagando per cercare di capire per quale scopo gli ordigni, ad alto potenziale distruttivo, erano stati costruiti.

Con questa operazione, giunta al termine di una articolata attività investigativa, il tenente Acquaviva e gli uomini del Nucleo Operativo hanno incrementato il numero di arresti compiuti negli ultimi mesi per reati di varia natura facendo così aumentare la percezione di sicurezza nella gente.

– Erminio Cioffi –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.