I Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania hanno arrestato, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, due pluripregiudicati napoletani responsabili di numerosi furti di computer e tablet che lo scorso anno avevano colpito diverse scuole del Cilento e di altre località limitrofe.

Le articolate indagini, condotte sotto la direzione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania dai militari della Sezione Operativa e delle Stazioni competenti su Castelnuovo Cilento e Gioi Cilento, due delle località interessate dal fenomeno, hanno consentito di ricostruire i numerosi colpi messi a segno dai due partenopei che erano riusciti a collezionare furti per ben 80.000 euro di materiale informatico.

Un grave danno al patrimonio e all’organizzazione didattica di tanti istituti scolastici, finalmente sanato dall’operazione posta in atto dall’Arma che è riuscita ad individuare i due responsabili a Somma Vesuviana e a Paola.

Nella notte sono stati condotti in carcere a Poggioreale e Paola, dopo un’operazione congiunta tra l’Arma napoletana e calabrese.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*