La scorsa notte le forze dell’ordine hanno arrestato due ladri, specializzati in furti notturni negli esercizi commerciali. In particolare, gli Agenti della Polizia di Stato ed i militari dell’Arma dei Carabinieri hanno arrestato due uomini colti in flagranza di reato. Si tratta del 28enne N.A. e del 27enne di origini ucraine H.O., entrambi residenti a Salerno.

Sono stati i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia ed i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Battipaglia a cogliere di sorpresa i ladri notturni degli esercizi commerciali che, questa volta, si sono resi responsabili di un furto aggravato in una farmacia del centro cittadino battipagliese.

I due scassinatori, dopo aver divelto la saracinesca principale con i loro arnesi e dopo aver messo a soqquadro tutti gli ambienti, si sono impossessati del denaro residuo trovato in cassa, 20 euro, di tre profumi, di un telefono cellulare e di cento ricette mediche “integrative” di valore economico. Infatti se fossero state inserite illecitamente nel canale farmaceutico, avrebbero fruttato circa 2900 euro. I poliziotti ed i carabinieri sono intervenuti sul posto allo scattare di un allarme antifurto della farmacia.

I ladri, probabilmente disturbati dall’allarme, hanno preso il bottino e sono fuggiti temendo l’arrivo delle forze dell’ordine ma sono stati rintracciati poco dopo e fermati nei pressi della stazione ferroviaria. Fondamentale anche l’apporto dei sistemi di videosorveglianza che sono stati analizzati per il riscontro probatorio dei due arrestati. Inoltre, tenuto conto delle loro caratteristiche fisiche e del modus operandi, sono in corso ulteriori verifiche per riscontrare l’eventuale coinvolgimento dei due in altri recenti episodi, per lo più tentativi di furto, ai danni di negozi nel centro di Salerno.

Al momento dell’arresto, uno dei due è stato trovato dalle forze dell’ordine in possesso di un levachiodi di grandi dimensioni, cacciaviti, forbici e guanti nonché del cellulare rubato in farmacia.

N.A. e H.O., già gravati da precedenti giudiziari per analoghi reati contro il patrimonio, sono stati arrestati congiuntamente dalla Polizia di Stato e dai Carabinieri, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto il giudizio per direttissima fissato per oggi.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*