Tre donne, di origine straniera, sono state sottoposte a fermo dalla Polizia di Stato, perché ritenute autrici di due furti in appartamento commessi in Potenza.

A seguito di richiesta di intervento alla locale Sala Operativa, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico è intervenuto prontamente presso le due abitazioni prese di mira, entrambe occupate da cittadini cinesi. Dalle abitazioni erano state rubate ingenti somme di denaro per un importo da quantificare ma, comunque, superiore ai 20mila euro.

Dalle immagini della videosorveglianza gli agenti hanno potuto notare che tre donne, già nella mattinata del giorno dei furti, si erano introdotte all’interno dello stabile per poi ritornarvi in serata. Dopo una minuziosa attività di indagine, le tre donne sono state identificate e nel riferire di trovarsi a Potenza solo di passaggio, perché dirette in Puglia, hanno fornito risposte vaghe circa il mezzo utilizzato per gli spostamenti.

Da un primo accertamento effettuato dagli operatori di polizia, è emerso che una delle tre aveva numerosi precedenti penali. Inoltre, durante un primo controllo della borsa di una delle donne, è stata trovata la chiave di un’auto Fiat subito rintracciata. All’interno dell’auto sono stati ritrovati due giraviti e due paia di forbici, insieme a due torce tascabili.

Condotte presso gli uffici della Questura i poliziotti hanno effettuato un’accurata perquisizione durante la quale sono stati ritrovati 7.000 euro e, nella scarpa destra di una delle tre, un’ulteriore banconota di 100 euro, la chiave di un’Audi ed una camicia identica a quella indossata da una delle donne riprese dal sistema di videosorveglianza. Da un’accurato controllo sono stati poi trovati anche diversi oggetti preziosi, numerosi capi di abbigliamento ed un’ulteriore somma ingente di denaro, quasi certamente provento di furto.

Le donne sono state sottoposte a fermo di Polizia Giudiziaria e successivamente accompagnate presso la Casa Circondariale di Salerno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*