Si è concluso con successo “Take P.Art! To Make Space for Art and Youth“, il quinto scambio culturale internazionale giovanile svoltosi a Rofrano, tra i più suggestivi borghi cilentani, che si è trasformato in snodo d’Europa grazie al team di Cilento Youth Union, associazione dedita alle politiche giovanili applicate alle aree interne e rurali.

36 giovani provenienti da Grecia, Macedonia, Romania, Serbia, Spagna ed Italia hanno soggiornato per 10 giorni nel Cilento, applicando uno schema di accoglienza sostenibile e responsabile, contrassegnato da ospitalità diffusa, dieta mediterranea cilentana e raccolta differenziata. Si sono confrontati sul tema dello sviluppo rurale, realizzando opere di Public Art, coadiuvati da educatori esperti delle metodologie non formali e da pregevoli artisti under 40, selezionati sulla base del talento e delle attività svolte: Michele Attianese, Noralisa Speranza e Julia Nada Mas.

E’ urgente porre al centro del dibattito pubblico il tema della qualità della vita dei giovani che vivono nelle aree interne e rurali, afflitte dallo spopolamento – dichiara Davide Forte, Presidente di Cilento Youth Union – Ci sforziamo di promuovere l’Europa della solidarietà, dell’uguaglianza, delle opportunità equamente accessibili, dell’integrazione e del rispetto per le differenze. Non è solo l’Europa che immaginiamo, è soprattutto quella che attivamente viviamo, che contribuiamo a rendere possibile, che modelliamo e miglioriamo ogni giorno, in altre parole che sentiamo nostra. Grazie al programma Erasmus Plus per questa ed altre opportunità che ci permetterà di cogliere“.










E’ stata un’esperienza fantastica, gioiosa, ricca di contenuti e di spunti di riflessione – sottolinea Toni Viterale, responsabile del progetto – Voglio ringraziare tutti i Rofranesi che hanno sostenuto col cuore il nostro lavoro, lo straordinario gruppo dei giovani partecipanti locali, le aziende, le associazioni e le istituzioni che hanno collaborato, a cominciare dalla Parrocchia retta da Padre Antonio Gagliotta. A coronamento della Settimana Europea dei Giovani e al fine di celebrare la Festa dell’Europa, almeno fino alla prossima Domenica, dedicheremo la pagina facebook di Cilento Youth Union al racconto di quanto è stato fatto“.

– Chiara Di Miele – 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*