– Lettera aperta di Isabella Mazzeo, Presidente del Consiglio d’Istituto del “G. Camera” di Sala Consilina –

Alla luce di quanto accaduto e delle dichiarazioni rilasciate in occasione della presentazione delle liste per il rinnovo del Consiglio di Istituto del “G. Camera” sento il dovere di intervenire per fare chiarezza sulla posizione della componente genitori. Nella mia veste di Presidente del Consiglio uscente ho vissuto pienamente tutte le difficoltà che la nostra scuola si è trovata ad affrontare nei numerosi anni di reggenza.

Non ultimo l’anno scolastico 2020/2021 che, oltre alle infinite difficoltà dovute alla reggenza, ha dovuto far fronte anche a quelle dovute ad una pandemia mondiale. Tutto ciò in un periodo in cui la scuola è stata considerata più come vessillo di battaglie politiche nazionali che come luogo fondamentale per la crescita e la formazione delle generazioni future; troppo spesso in coda alla lista delle priorità da affrontare e ricettacolo di soluzioni a volte imbarazzanti. E’ per questo motivo che, come Presidente del Consiglio e a nome di tutti i consiglieri uscenti, sento di dire che la componente genitori sposa pienamente la battaglia che porta avanti la componente docenti: una protesta tesa a ribadire e a far giungere nelle opportune sedi una richiesta di maggiore attenzione sia da parte della Regione Campania che dell’Ufficio Scolastico Regionale.

Il nostro istituto lo merita, merita un dirigente scolastico con titolarità di sede. Merita maggiore stabilità. Ciò nonostante, la sottoscritta e tutti i consiglieri uscenti, non se la sono sentita di disertare la presentazione delle liste per il rinnovo del Consiglio di Istituto. Crediamo infatti che non si potesse correre il rischio di un commissariamento del nostro organo collegiale più importante, soprattutto in vista di nuove difficoltà legate all’emergenza sanitaria. Con un atto di grande responsabilità abbiamo dunque presentato una lista della componente genitori e siamo convinti che la nostra battaglia sia solo all’inizio e che andrà combattuta tra i banchi del Consiglio, laddove porteremo le istanze di tutte le famiglie degli alunni dell’istituto “G. Camera”. Continueremo dall’interno a far sentire la nostra voce e, insieme agli insegnanti, seppure non presenti in Consiglio, faremo in modo di dare un seguito alle nostre richieste affinchè si possa addivenire ad una soluzione che dia maggiore stabilità amministrativa alla nostra scuola. A tutti chiediamo di collaborare insieme a noi procedendo in questa direzione e non facendo mancare il proprio voto in occasione delle elezioni che si terranno il prossimo 21 e 22 novembre.

– Isabella Mazzeo –


  • Articolo correlato:

5/11/2021 – Sala Consilina: l’Istituto Comprensivo “Camera” senza Dirigente titolare da anni. I docenti protestano

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano