E’ diventato il masso della discordia quello di Aquara, presente sulla S.P.12 Ottati-Castelcivita da ben due anni, quando si staccò dalla parete rocciosa sovrastante, e portato alla ribalta nazionale da numerose dirette televisive sulle reti nazionali. Ultima in ordine di tempo quella del programma di Raitre “Agorà” che martedì mattina ha trasmesso le operazioni di spostamento del masso alla presenza di alcuni amministratori del posto e del Presidente della Comunità Montana Alburni Pino Palmieri. Un’azione che il Presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora, non ha visto di buon grado e per cui ha espresso disappunto, “un gesto demagogico, – come lo ha definito – estraneo ad ogni reale preoccupazione per la sicurezza dei cittadini del proprio territorio”.

Non è tardata, dunque, ad arrivare l’accesa replica del primo cittadino di Roscigno. “I veri irresponsabili sono da cercare a Palazzo Sant’Agostino – ha dichiarato Palmieri – io mi sono semplicemente preso la responsabilità di far spostare il masso di 10 metri, in una piazzola, dato che soprattutto negli ultimi giorni il nostro territorio è stato flagellato dagli incendi. Se scoppia un incendio nel tratto ostruito dal masso non lo spegniamo?“.

Dalla Provincia – continua – ho addirittura sentito dire una cosa falsa, e cioè che io avrei rimosso le barriere New Jersey. Non è assolutamente vero. Piuttosto, attraverso un legale procederò a denunciare la Provincia perchè da due anni è a conoscenza della pericolosità del roccione e omette di intervenire lasciando che si transiti lungo una strada chiusa al traffico da un’ordinanza. Proprio le telecamere dei programmi che hanno trasmesso in diretta dalla Strada Provinciale hanno ripreso più volte i dipendenti provinciali che gestivano il traffico armati di paletta“.

– Chiara Di Miele –


  • Articoli correlati:

22/6/2017 – Rimozione masso di Aquara. Canfora:”Disappunto per lo scarso senso di responsabilità di Palmieri”

21/6/2017 – Rimosso il masso di Aquara sulla S.P.12 alla presenza delle telecamere di Raitre

Un commento

  1. è vero la provincia è colpevole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*