Il Presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, Raffaele Accetta, scrive al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del territorio, Sergio Costa, per chiedere un incontro in merito al forte allarme sociale scaturito da una recente indagine che si è conclusa con alcuni sequestri di ingenti quantità di idrossido di potassio, composto tossico, grazie all’attenzione e al costante impegno della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, diretta dal Capitano Davide Acquaviva.

E’ evidente – scrive Accetta – che ciò aggrava la forte criticità di questo comprensorio interessato negli ultimi tempi da un forte spopolamento e vanifica gli sforzi compiuti da questa Comunità Montana, individuata dalla Regione Campania come 2^ Area Pilota della Strategia delle Aree Interne ed individuata come Ente capofila di 15 Comuni per l’attuazione dell’Accordo di Programma — Quadro sottoscritto con l’Agenzia per la Coesione Territoriale, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Agenzia Nazionale per le Politiche del Lavoro, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo, Ministero della Salute e Regione Campania. Questo progetto di così ampia valenza strategica denominato ‘Città montana della biodiversilà’ rappresenta per questa comunità l’ultima sfida ad oggi possibile per immaginare un ‘futuro sostenibile’ per i nostri figli ai quali è d’obbligo consegnare un territorio potenziato nei suoi punti di forza ampiamente riconosciuti ovvero cultura, ambiente, agricoltura“.

Il Presidente della Comunità Montana, confidando nella straordinaria sensibilità di Costa e nella sua continua attenzione e qualificata competenza, chiede un incontro con la presenza del Presidente del Parco Nazionale Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, “affinchè – conclude – per il tramite del suo Ministero, dopo ogni opportuna condivisione, valuti la possibilità di supportare ogni iniziativa necessaria a rassicurare la comunità e potenziare l’attuazione di questo progetto ambizioso nel rispetto e salvaguardia dell’ambiente, per innescare quelle condizioni di vivibilità indispensabili per uno sviluppo durevole“.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

22/10/2019 – Scoperto autocarro a Polla con a bordo materiale tossico e cancerogeno. Denunciati imprenditore e autista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*