E’ stata votata e approvata all’unanimità, nel corso del Consiglio regionale della Campania, la mozione sul Registro dei tumori presentata dal consigliere capogruppo di Italia Viva, Tommaso Pellegrino.

Il Registro dei tumori è uno strumento fondamentale per determinare un’adeguata programmazione sanitaria anche sulla base dei bisogni, che a volte sono anche diversi, da territorio a territorio – ha esordito il consigliere regionale valdianese – e anche per attivare un monitoraggio ambientale soprattutto laddove si rilevano delle anomalie”.

In Campania ci sono 8 Registri dei tumori e soltanto uno è aggiornato al 2018, mentre gli altri 7 sono aggiornati tra il 2014 e il 2016. “Oggi è indispensabile avere dei Registri dei tumori aggiornati – ha continuato – anche perchè la tempestività della raccolta dei dati rappresenta uno dei requisiti più importanti per avere dei Registri adeguati. Il ritardo della Regione Campania è determinato da una parte dall’emergenza Covid e dall’altra parte dal lungo Commissariamento della Sanità. In un periodo in cui la tecnologia è particolarmente avanzata potremo avere maggiore efficienza anche per quanto concerne il monitoraggio delle patologie tumorali“.

L’aggiornamento del Registro dei tumori eviterà anche allarmismi in alcuni territori e “per evitare che ci possano essere sottovalutazioni alla luce di situazioni di particolare allarme“.

Il consigliere Pellegrino nella mozione richiede di mettere in campo, soprattutto alla luce del Recovery Plan, delle risorse per un potenziamento informatico dei Registri dei tumori per avere dei dati il più possibile aggiornati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*