La Difesa continua a impiegare le migliori risorse in termini di professionalità e mezzi specializzati per far fronte all’emergenza legata al Coronavirus”. Così il Sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo in un’intervista a Rai Radio Uno.

Tofalo ha evidenziato che “le Regioni dovranno fare la loro parte e non farsi trovare impreparate”. Alla domanda sull’organizzazione sanitaria regionale risponde che “purtroppo non compete tutto alla Difesa, che ha dimostrato di essere una macchina perfetta”, ma alle Regioni appunto e “ce ne sono alcune, la Campania ad esempio, che dimostrano di non essere al passo come altre“.

Secondo il Sottosegretario “sta emergendo infatti una non adeguata gestione regionale dell’emergenza relativamente alla seconda ondata e questo potrebbe inficiare il grande lavoro che tutti stiamo facendo. Sarebbe stato opportuno che il governatore De Luca avesse dedicato più tempo a lavorare anziché fare dirette e servizi fotografici negli ospedali campani e di Salerno in particolare. Dopo i ben 740 milioni di euro che abbiamo mandato alla Regione Campania, ci saremmo aspettati maggiore sobrietà e serietà in rispetto ai tanti cittadini che stanno soffrendo. La parola d’ordine oggi è responsabilità e non una gestione maldestra, confusa e pasticciata”.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. bravo……ma chissà se i soldi destinati e mandati alla regione sono andati spesi bene o se sono andati ‘persi’ in mano o meglio in tasca a qualcuno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*